Migliorare sé stessi è il gesto più altruista che si possa compiere

Voglio condividere con voi questo nuovo pensiero che sono pronta a seguire per continuare la mia personale ricerca della felicità.
Si, io cerco la felicità. Ci ho messo del tempo a capire cosa volessi dalla vita ma ora l’ho capito : voglio essere felice.
Trovare la felicità vera non è cosa da poco, ma leggendo tanto ho scoperto tanti punti di vista diversi. Io sto creando il mio punto di vista personale prendendo spunto da tante cose diverse.
Lavorare con persone diversamente abili mi ha aperto una finestra sulla vita vera, su ciò che è davvero importante e senza questi ragazzi non sarei mai riuscita a fare un salto di qualità mentale così grande.
La felicità sta nelle piccole cose, in una vita frugale dedicata all’altro piuttosto che a sé stessi.
Il primo passo che si può compire per aiutare noi stessi e il mondo intero è migliorarci come persone. Coltivare sé stessi, leggere, amare, meditare ma sopratutto capire, quasi in senso antropologico, cosa stiamo a fare qui.
Non siamo qui per spezzarci la schiena lavorando tutta la vita sotto padrone, siamo qui per migliorare come persone e come genere umano.
Al mondo c’é tanta sofferenza, tanta ingiustizia e spesso si scarica il barile su qualcun altro. A volte si tratta di Dio, se ci amasse come dicono non ci sarebbero le guerre. Io dico di abitare la possibilità che Dio non esista, e di tirar fuori il Dio buddista che risiede dentro di noi e cominciare ad agire.
Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo, ha detto Gandhi.
Io voglio iniziare ad esserlo, come primo passo devo migliorare me stessa coltivando la pazienza, la compassione.
Migliorare sé stessi è il gesto più altruista che si possa compiere.
Ciò in cui viviamo è una costruzione culturale, ciò vuol dire che tutto può essere messo in discussione, non esiste un giusto o uno sbagliato, tutto è relativo.
In Buthan, il paese più felice al mondo, si tiene conto del Fil (felicità interna lorda) invece del Pil ( prodotto interno lordo)…non sarebbe un modo più utile di considerare i cittadini?
Non siamo mezzi di guadagno per qualcun altro, noi siamo i protagonisti di questa terra. Io, che ho paura degli insetti e non sono mai stata in campagna, in questo momento della mia vita vorrei lasciar tutto e fare una vita diversa, utile. Utile a me, agli altri e all’ambiente.
Cominciamo a mettere in dubbio le fondamenta su cui camminiamo, forse ciò che abbiamo costruito sopra non ci fa poi così bene.
Ripensiamo al baratto, alla banca del tempo e a tante attività che possano ridarci dignità come persone. Sono sicura che saremmo più uniti, più felici, più sicuri e più sereni.
Il denaro non avrebbe nessun valore se noi non gliene dessimo.

Annunci

5 pensieri su “Migliorare sé stessi è il gesto più altruista che si possa compiere

  1. ………… ho solo qualche perplessità sulla scelta del vocabolo, “felice” – preferirei si trattasse di serenità, pacatezza, pace, robe così – la parola “felicità” è sguaiata, troppo alla moda, consumista in un tempo di crisi e perciò terribilmente demodé…

    Liked by 1 persona

    • Ciao! Io per felicità intendo tutt’altro, qualcosa che secondo me non conosciamo ancora…quello stato di benessere quando scopri quel qualcosa dentro di te che ti permette di uscire dal consumismo e dalla realtà in cui viviamo ogni giorno, dove siamo tutto abbastanza infelici.
      Di questo benessere ne parlano i buddisti, che si staccano dal possesso, ma anche quei paesi poveri dove sono piu felici di noi vivendo con niente.
      A me sembra che spesso si associ benessere, felicità al denaro… Ma il denaro non appaga lungo.
      L’unica cosa che appaga a lungo termine sono i rapporti umani, ma parlo per me, io lavoro con persone diversamente abili e mi hanno insegnato a vivere, davvero!
      Grazie per il tuo commento, è stato un buon spunto di riflessione 🙂

      Mi piace

  2. Sono consapevole che la felicità può essere alcuni momenti e che sia giusto perseguire la serenità.
    Non credo sia necessario eliminare il denaro e le cosiddette “moderne conquiste”, piuttosto considerare il piacere di essere utili nel proprio “programma di vita”.
    Auguri.
    Quarc

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...